Il seme ed i frutti

Il seme ed i frutti

Un contadino si diresse verso i campi per seminare.
Ma accadde che rovesciò una parte delle sementi lungo il cammino, e subito arrivarono gli uccelli a banchettare.
Poi, per l’accanimento della sfortuna, un’altra parte fu versata in una pietraia:

germogliò quasi subito, perché c’era soltanto un velo di terra sopra i sassi.

Quando il sole divenne cocente, le piccole gemme seccarono, poiché non avevano radici.
Un’altra parte ancora scivolò tra i rovi e, crescendo, fu soffocata dalla malerba, che gli impedì di produrre alcunché.
L’ultima semente fu sparsa su una terra grassa e feconda.

Attecchì e diede molti frutti:

un seme ne produsse trenta, un altro sessanta e un altro ancora cento.
Ecco perché dovete spargere le vostre sementi in tutti i luoghi nei quali vi troverete a passare:
qualche seme germoglierà e illuminerà il cammino delle generazioni future.

Brano tratto dal libro “Il manoscritto ritrovato ad Accra.” di Paulo Coelho
Posted in Autori, Racconti, Racconti con Morale, Storie con Morale, Un Racconto al Giorno and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .