La tartaruga lemme lemme

La tartaruga lemme lemme

La Tartaruga disse a la Lucertola:
Abbi pazienza, fermete un momento!
E giri, e corri, e svicoli, e t’arrampichi,
sempre de prescia, sempre in movimento.

Me fai l’effetto d’una pila elettrica…

Te piace d’ esse attiva? Va benone.
Però l’attività, quando s’esaggera,
lo sai come se chiama? Aggitazzione:

forza sprecata. È la mania der secolo.

Correno tutti a gran velocità:
ognuno cerca d’arriva prestissimo,
ma dove, proprio dove… Nu’ lo sa.

Brano di Trilussa
Posted in Autori, Racconti, Racconti con Morale, Storie con Morale, Un Racconto al Giorno and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .