Il valore dell’amicizia


Il valore dell’amicizia

Un giorno un signore seduto ad un bar mi guardò e mi disse:
“Ragazza, tu sai cos’è l’amicizia?”

Non mi diede nemmeno il tempo di rispondere.

“Lo vedi quel signore seduto laggiù?
Ecco quello è il mio migliore amico, siamo nati entrambi nel 49, siamo nati e cresciuti insieme, io gli ho fatto da testimone di nozze a lui, e lui lo ha fatto a me;

abbiamo comprato la terra da lavorare insieme e tutti i giorni venivamo qua,

ci prendevamo due bianchini, e leggevamo le notizie, però era lui a leggerle a me perché io non so leggere, sempre insieme.
Nel 1988 abbiamo litigato, ce le siamo anche date e da quel giorno non ci siamo più parlati, nemmeno un “ciao”, beh ti dirò:

dal 1988 nonostante tutto entrambi veniamo qui ogni mattina,

ogni giorno ci vediamo, non ci salutiamo e ci sediamo in due tavolini diversi, entrambi prendiamo un bianchino, tutti i giorni prende il giornale e legge le notizie ad alta voce, la gente pensa che sia matto… ma lo fa per me dall’ottantotto.”

Brano senza Autore, tratto dal Web
Posted in Brani senza Autore, Racconti, Racconti con Morale, Storie con Morale, Un Racconto al Giorno and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .